:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 L'età della rovina a Lecce il 9 febbraio 2023
🖋 Rethorica novissima a Roma il 10 febbraio 2023
🖋 Le rovinose a Firenze il 10 febbraio 2023
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 140 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Feb 6 20:11:44 UTC+0100 2023
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Il bubbone

di Salvatore Pizzo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 12 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 17/01/2023 22:26:15

Pulsione innata, il sentirla dentro:

naturale come tocco di raso

di cui non indovini provenienza certa

tanto ognuno ci va intorno confuso;

 

ignaro o illuso che non gli riguardi

quel bubbone di pus rigonfio e sangue

all'orizzonte, che alcuni sognano far West

pur trovandosi ad est dei giorni nostri.

 

Un est depistante per lasciare ignavi,

sordi ai sibili delle bombe tonte,

cieche alle ragioni e ai torti: vecchie

o nuove logiche che all'est ci legano.

 

Non so se riesco a spiegarmi, sai,

è un po'come chiedersi quando

arriverà la morte, domandarsi in guerra

dell'allinearsi del possibile nel reale

 

a che accada l'improbabile pace.

Ne leggi su qualche faccia e speri,

su tante altre non azzecchi traccia

e non ti resta che una pulsione innata

 

a voler leggerci curioso ciò che non è 

e cosa tanto va storto ad alcuni. 

Eppur si direbbe tutto già in riga

ma cosi non è per chi agisce il bubbone.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 12 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Salvatore Pizzo, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Salvatore Pizzo, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Addii in punta di spilli (Pubblicato il 01/02/2023 21:14:12 - visite: 102) »

:: Bluescenza*** (Pubblicato il 09/01/2023 22:26:02 - visite: 125) »

:: Ciò che ci resta indietro*** (Pubblicato il 29/12/2022 21:15:45 - visite: 132) »

:: Metrica ha l’incenso*** (Pubblicato il 22/12/2022 21:21:21 - visite: 180) »

:: Gli occhi del poeta (Pubblicato il 14/12/2022 21:56:38 - visite: 139) »

:: L’asociale (Pubblicato il 05/12/2022 22:26:47 - visite: 138) »

:: Ricolmi di stupore (Pubblicato il 25/11/2022 22:08:45 - visite: 209) »

:: Un verso il futuro (Pubblicato il 17/11/2022 21:12:43 - visite: 572) »

:: Presagio (Pubblicato il 10/11/2022 21:04:12 - visite: 156) »

:: Fragile coccio all’incrocio (Pubblicato il 01/11/2022 21:29:47 - visite: 190) »