:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 240 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Apr 12 15:35:14 UTC+0200 2024
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Masticando petali di miele***

di Salvatore Pizzo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 28/03/2024 21:12:59

Vendi fiori con sorriso di vento,
tristezza recisa rivendi appesa.
Con labbra umbratili dispensi baci:
carnalità d’un soffio intenso vibra
d’animale stretto in spelonca d’ossa.

 

A masticarne lo stelo d’asprigno
a mordicchiarne i petali di miele
la tua bocca d’ombra è un bacio che sfiora
la fronte con febbre diffusa fiamma.
Carne disciolta forse sei l’inferno;

 

forse il paradiso: fa che le stelle
rimangano lì, c’erano già prima
e volevo già comprarti fulgore
fiore che tra dita scintilli azzurro
con tremori e gemiti dilagando  

 

dolore maledetto che giunge urlo
fino a smorzare d’ogni altro domani
i versi goduti. E sai già anima mia
l’evocare che non verrà mai meno
felicità per il tuo essermi esperia.

 

Nubi appena levigate saremo
nello spazio l’aggrovigliarsi strenuo
d’instabile gassosità che ottunde
nebulosa dalla bellezza algida
necessitante anche e solo favilla

 

woodenship  28/05/2012 (riletta)


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Salvatore Pizzo, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Salvatore Pizzo, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Carne da macello (Pubblicato il 08/04/2024 21:17:35 - visite: 136) »

:: Non solo l_otto di marzo (Pubblicato il 21/03/2024 20:18:18 - visite: 177) »

:: Ghiaccia pure la voglia (Pubblicato il 13/03/2024 22:36:33 - visite: 224) »

:: In eredità rancorosa messe (Pubblicato il 04/03/2024 22:34:42 - visite: 190) »

:: Casa è parola (Pubblicato il 26/02/2024 21:38:08 - visite: 252) »

:: Par mare l’inverno (Pubblicato il 14/02/2024 21:20:02 - visite: 269) »

:: Dimmi ch’ è ancor giovane la notte (Pubblicato il 05/02/2024 21:10:15 - visite: 216) »

:: Con d’intorno l’ignoto (Pubblicato il 30/01/2024 20:59:54 - visite: 254) »

:: Digiti panico (Pubblicato il 22/01/2024 21:41:04 - visite: 250) »

:: L’anno che va (Pubblicato il 09/01/2024 21:17:11 - visite: 277) »