:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
invia la tua opera in concorso (Poesia e Racconto breve)
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Prosa/Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1161 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Jan 12 08:01:35 UTC+0100 2022
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

SCRITTORI A CONFRONTO

di Catello Nastro
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 28/03/2008

SCRITTORI A CONFRONTO

Qualche bontempone, e forse a ragione, già prima di iniziare a leggere questo articolo, potrebbe commentare, in nobile dialetto cilentano: “ Chiro vole ammiscare la lana cu’ la seta…”, cioè vuole paragonare un nano ad un gigante. Ma quando ci sono vari elementi che coincidono – sebbene non in grandezza – un raffronto potrebbe risultare non utile, ma almeno curioso. Pochi anni fa, qualche appassionato di letteratura italiana ha deciso di intitolare varie traverse di Via Frascinelle ad Agropoli a famosi poeti, scrittori e letterati italiani. A Catello Nastro non gli hanno intitolato una strada perché le possono intitolare solo alle persone morte da almeno cinque anni (almeno come mi hanno detto). A sentire questa notizia mi è passata la voglia di defungere (sic!) rimandando il tutto tra alcuni decenni. Via Torquato Tasso ( Torquato puntato, quindi via T. Tasso) più avanti Via Torquato Calvino, quindi Via T. Calvino. Siccome l’errata indicazione toponomastica è stata collocata a meno di dieci metri dal mio studio (da dove scrivo, insomma), mi sono sentito oltraggiato e sono andato a protestare in comune per l’evidente errore. La toponomastica deve essere salvaguardata: ma anche la letteratura. Dopo due giorni un addetto sale su “unaparella” e con un coltellino taglia le due alette della T trasformandola in I ( o quasi!). Nel 1941, mentre lo scrivente-scrittore veniva alla luce in quel di Castellammare di Stabia, come oramai sanno già da anni i miei lettori, Italo Calvino si trasferiva a Torino, il capoluogo piemontese dove mi sono trasferito nel 1969. Italo Calvino nacque a Santiago de Las Vegas, a Cuba, nel 1923 e morì in Italia, a Siena, nel 1985. Fu senza dubbio tra i principali scrittori del dopoguerra. Nel 1963 pubblicò il “Marcovaldo” che fu adottato, dieci anni dopo, nel 1973, nella terza B della Scuola Media Statale “Costa” a San Francesco al Campo, sotto la pista di decollo dell’aeroporto di Caselle, in provincia di Torino, dove ho insegnato per circa quindici anni materie letterarie. Il “Marcovaldo” era un libro per ragazzi, lo lessi non appena arrivò in saggio alla scuola e subito lo adottai come testo di narrativa. Un libro veramente interessante ed attuale perché analizzava, tra l’altro, la società italiana del boom economico degli anni ’60. Italo Calvino partecipò al dibattito politico e culturale del tempo. Fu iscritto al partito comunista fino al 1956. Nel 1963, oltre al “Marcovaldo”, diede alle stampe anche “La giornata di uno scrutatore”. Dieci anni dopo, nel 1973, diedi alle stampe due libri: “Cirié, perla del Canavese” edito da “La Rinascente” ed il “Dizionario Internazionale Artisti Contemporanei” edito dalla Casa Editrice Italiana. Anche io partecipai alla vita politica torinese tra i vecchi repubblicani e fui anche candidato alle amministrative. Non starò certamente a fare la storia di Italo Calvino, né farò l’elenco delle sue opere, perché sto parlando di uno scrittore noto anche nelle scuole medie. In circa quaranta anni di attività letteraria sono pubblicati circa cinquanta volumi, tra cui anche alcuni postumi. Nel 1983 mi trasferisco di nuovo ad Agropoli, in Via Frascinelle n. 51, ora ribattezzato, (il numero civico) con orgoglio, Via Italo Calvino n. 2. Lo studio lo posi prima al primo piano, poi nell’ammezzato, poi nel seminterrato, ed il mese scorso in soffitta, al secondo ed ultimo piano. In compagnia dei miei libri, del computer coi vari accessori ed aggeggi (stampante, internet, monitor, modem, ecc.), della radio con lettore cd, tre scrivanie, tre sedie, pure il telefono. Sto a disposizione di tutti e dei giovani in particolare modo. Ad Italo Calvino, per concludere, hanno intitolato un piccolo pianeta, recante il numero 22370, del sistema solare, scoperto nel 1993, dall’Osservatorio Astronomico di Bassano Bresciano. A Catello Nastro, intitoleranno, forse, fra alcuni anni (speriamo parecchi!!!), i nuovi bagni pubblici di piazza mercato. Per ora sto qui. In soffitta: come tutte le cose vecchie!!! Se volete venire a trovarmi tel. 339 4052920, oppure mi potete incontrare in centro al Centro Sociale Polivalente “addé viecchie”, in Piazza Monsignor Merola.

Catello Nastro



« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Catello Nastro, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Catello Nastro, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: Dal teatro l’ultimo riconoscimento (Pubblicato il 18/01/2013 21:23:16 - visite: 1179) »

:: Via lucis ad Agropoli (Pubblicato il 06/04/2012 22:06:59 - visite: 1330) »

:: Iniziativa dell’AUSER di Agropoli (Pubblicato il 15/03/2012 22:17:31 - visite: 1188) »

:: Undici Undici Undici (Pubblicato il 10/11/2011 23:56:21 - visite: 1063) »

:: Un colpo di cannone (Pubblicato il 18/07/2011 00:36:29 - visite: 1293) »

:: La vela (Pubblicato il 07/10/2010 22:14:45 - visite: 1135) »

:: Il giovane presuntuoso... (Pubblicato il 17/05/2010 20:50:25 - visite: 1116) »

:: Un cane in Paradiso (Pubblicato il 17/10/2008 12:25:13 - visite: 1334) »

:: I BAMBOCCIONI - capitolo quinto (Pubblicato il 15/07/2008 22:54:44 - visite: 1555) »

:: I BAMBOCCIONI - capitolo quarto (Pubblicato il 15/07/2008 22:49:29 - visite: 1172) »