Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 78 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Jan 20 13:02:32 UTC+0100 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Caffè Florian

di Carla Vercelli
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 06/11/2020 11:51:08

Lei entrò, riflessa nelle specchiere
la vaporosa nube bionda dei capelli,
la snella figura strizzata in un trench.

Lui l’aspettava sul velluto rosso
l’impeccabile leggerezza della giacca di lino,
davanti un libro aperto di D’Annunzio.

Girovagavano colombi incerti
nell’umido sorriso delle labbra
si distillavano gocce di rosolio.

Scorse in lei l’evanescente malia
dei cieli di Venezia, il soave languore
delle calli quando sale la foschia.

E la marea della sua voce d’angelo
era come l’eco della sua anima,
nel brusio della macinatura del caffè.

Con la magia delle sue forme disciolte
dal rigoglio spumoso degli stucchi
immaginò la via della seta e l’Oriente,
intero.

L’amò attraversando il tempo e lo spazio,
fra la vanità delle cose della terra
e l’immutabilità cangiante del cielo.

Divennero memoria e desiderio.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Carla Vercelli, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Carla Vercelli, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: L’aria oltre il varco dell’inverno (Pubblicato il 08/12/2020 18:27:44 - visite: 75) »

:: Leziosa beatitudine (Pubblicato il 30/11/2020 14:40:52 - visite: 62) »

:: Mitologica (Pubblicato il 26/11/2020 17:22:22 - visite: 73) »

:: Grafite (Pubblicato il 22/11/2020 19:04:01 - visite: 67) »

:: Sillabari (Pubblicato il 17/11/2020 16:45:26 - visite: 70) »

:: Fleurs et chaise longue (Pubblicato il 13/11/2020 11:38:33 - visite: 68) »

:: Per un solo attimo di realtà (Pubblicato il 11/11/2020 11:57:58 - visite: 67) »

:: Preferisco che tu venga a prendermi (Pubblicato il 02/11/2020 19:00:18 - visite: 61) »

:: Filigrane di betulle, simposi (Pubblicato il 28/10/2020 16:45:34 - visite: 79) »

:: Aura d’artista (Pubblicato il 22/10/2020 18:42:27 - visite: 80) »