:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 76 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue May 21 19:48:15 UTC+0200 2024
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Ali di cera

di Salvatore Armando Santoro
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 08/01/2023 01:46:47

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Hai voluto volar con le tue ali

le mie cercai di darti, ma invano,

pensavo d'esser sempre un uomo forte

fragile ero come ghiaccio in mano.

 

Quel dì ululava dietro me la morte

m'hai rallegrato con quel tuo sorriso

su quella spiaggia dove m'incontrasti

un bel tramonto ti arrossava il viso.

 

Dentro quel mare il sol lento scendeva

mentre un paio di foto ti scattavo,

mi segnasti su un foglio il cellulare

non ti capivo ma col cuor parlavo.

 

Bella non eri, certo appariscente,

il tuo cuore non mi sembrava in festa

ed anche tu sembravi un po' smarrita

come cerbiatta fuor dalla foresta.

 

E provai a donarti quel che avevo

lo feci entrando un poco nei tuoi panni

ma forse sono apparso un po' invasivo,

forse senza volerlo ho fatto danni.

 

Ora son qui che invano spicco il volo

ogni tanto ti mando un mio messaggio

ma il tuo tacer sentire mi fa solo

ed umiliato per l'accattonaggio.

 

Salvatore Armando Santoro

(Boccheggiano 8.01.2023 – 00:49)

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Salvatore Armando Santoro, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Salvatore Armando Santoro, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: L’amore dura non si consuma (Pubblicato il 20/05/2023 16:08:15 - visite: 158) »

:: L’amore degli anziani (Pubblicato il 14/05/2023 17:06:32 - visite: 277) »

:: Precarietà (Pubblicato il 13/05/2023 02:46:05 - visite: 145) »

:: In un angolo di cuore (Pubblicato il 13/05/2023 02:37:27 - visite: 112) »

:: Umanità senz’anima (Pubblicato il 10/04/2023 03:51:50 - visite: 258) »

:: Esplode il biancospino (Pubblicato il 10/04/2023 03:49:01 - visite: 148) »

:: Di te mi resterà (Pubblicato il 24/03/2023 03:23:18 - visite: 317) »

:: Le désespoir est assis sur un banc (Traduz. di S.A. Santoro) (Pubblicato il 24/03/2023 03:15:43 - visite: 113) »

:: Meriggio Ozioso (Pubblicato il 19/03/2023 22:15:25 - visite: 247) »

:: Alla ricerca del vero (Pubblicato il 21/02/2023 20:41:30 - visite: 195) »