:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 93 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Feb 20 16:43:38 UTC+0100 2024
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Oblio

di Annalisa Scialpi
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 10/12/2023 14:50:03

 

Perchè nessuno si accorge di niente?

Non c'è danza, nelle strade,

a parte le foglie cadute

che cantano ninne nanne

come dolcetti di zafferano sulle strade grigie.

 

E' fiorita la rosa, dalla pietra...

 

Perchè nessuno si accorge di niente?

 

L'aria azzurra è un incantesimo

e la pioggia che cola dalla pergola

vestita di luci di Natale

è il riverbero

dei ruscelli delle foreste

pazzi sulla rossa terra esaltata

tra i nervi dei tronchi aggrovigliati...

 

Perchè nessuno si accorge di niente?

 

Stamattina ho incontrato un vecchio amante

ed è tornato l'usignolo con le sue primavere

mentre fiorivo come un rovo d'inverno,

pensando all'eternità dell'amore

alla gioia stupenda di essere vivi.

 

Ma nessuno si è accorto di niente.

 

Allora ho suonato il mio tamburo

nella mia casa rossa come una mela

e con le cellule in estasi ho danzato

il presente in quello che verrà,

il futuro già presente

 

in una gioia così pazza

da resuscitare le estati perdute

dalle rovine del cuore...

 

Poi, non mi è importato più nulla,

nemmeno della gente

che non si accorge di niente.

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Annalisa Scialpi, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa pu sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di pi vai alla pagina personale dell'autore »]

Annalisa Scialpi, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Come astro caduto (Pubblicato il 19/02/2024 22:23:49 - visite: 27) »

:: Per sopravvivermi (Pubblicato il 19/02/2024 21:44:49 - visite: 20) »

:: Stammi dentro (Pubblicato il 18/02/2024 18:05:24 - visite: 49) »

:: Luce antica su Roma (Pubblicato il 18/02/2024 17:41:54 - visite: 28) »

:: Come foglia accartocciata (Pubblicato il 13/02/2024 11:42:31 - visite: 45) »

:: Tu resti (Pubblicato il 12/02/2024 10:45:27 - visite: 46) »

:: Il segreto (Pubblicato il 12/02/2024 07:16:01 - visite: 34) »

:: Il segreto (Pubblicato il 12/02/2024 07:10:33 - visite: 24) »

:: Maschera (Pubblicato il 11/02/2024 20:13:35 - visite: 46) »

:: Io non conosco poesia (Pubblicato il 09/02/2024 19:15:15 - visite: 104) »