:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 93 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed May 15 07:02:46 UTC+0200 2024
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

I nostri percorsi irrazionali

di Rosetta Sacchi
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 26/03/2024 22:24:34

 

E poi…

E poi si sceglie un nome che ci rappresenti

un nome per continuare a lottare e sperare di vincere

contro noi stessi così remissivi ed esausti così provati dalla vita

così dolenti ed arresi così soli

 

Si sceglie un nome come un vessillo un remo

una riva da raggiungere un comandamento

Si sceglie per similitudine per assonanza

Per distrazione o dimenticanza

 

Si sceglie il mistero più comprensibile

dove poter rientrare a sera come a casa

come tra quei pensieri accantonati

come ad un focolare che ci riscaldi e ci consoli

 

E poi…

E poi si sceglie di non morire tra le braccia di un’inquietudine

mai domata e che ci perseguita fissando i chiodi e da forma

alla nostra croce e poi ci si arroventa la mente come in un braciere

e con mille perché i dubbi i timori gli azzardi sepolti

 

e poi si resta fermi sulla soglia con una domanda

una carezza gelata una traccia perduta d’una stella

quando la terra frana e noi siamo fragili in un volo di farfalla

e nel percorso al contrario, alla memoria del bruco.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Rosetta Sacchi, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Rosetta Sacchi, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Un nome sulle labbra (Pubblicato il 15/05/2024 13:28:27 - visite: 54) »

:: L’albero (Pubblicato il 12/05/2024 10:13:50 - visite: 68) »

:: A mio padre (alla sua memoria) (Pubblicato il 11/05/2024 11:29:07 - visite: 61) »

:: Nel silenzio una parola ora si leva (Pubblicato il 08/05/2024 16:14:41 - visite: 64) »

:: Le parole tra noi (Pubblicato il 07/05/2024 17:34:38 - visite: 66) »

:: Vorrei dirti parole (Pubblicato il 06/05/2024 18:27:21 - visite: 77) »

:: Senza titolo (Pubblicato il 30/04/2024 19:48:43 - visite: 74) »

:: E’ uno di quei giorni... (Pubblicato il 29/04/2024 15:33:20 - visite: 69) »

:: Non sono che il sussulto dell’onda (Pubblicato il 22/04/2024 11:37:04 - visite: 77) »

:: Coltelli (Pubblicato il 21/04/2024 16:12:02 - visite: 96) »