Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Anniversario della liberazione d'Italia
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Pensieri
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 214 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Apr 9 22:48:17 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

La polemica sulla razza

di Angelo Ricotta
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i pensieri dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 10 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 16/01/2018 21:52:05

Devo precisare che la polemica sulla razza non mi appassiona. Sono abituato a valutare le persone per ciò che fanno e non per il loro aspetto. Pertanto io sono, ad esempio, contrario ai flussi migratori dai quali è investita l'Italia negli ultimi anni  non perché siano per lo più africani ma in quanto troppo costosi per noi in tutti i sensi (come ho spiegato in dettaglio in altri post).
Recentemente ho sentito persone che vorrebbero cancellare dal vocabolario la parola "razza" perché, secondo loro, è una parola intrinsecamente razzista. Questa è una sciocchezza sesquipedale, ma soprattutto è una falsità, in quanto è notorio che questa parola viene utilizzata dai più per indicare concisamente una distinzione fenotipica non possedendo di per sé alcuna accezione negativa. Secondo me i massmedia farebbero bene a smetterla con questa campagna denigratoria che finirà per ottenere risultati opposti a quelli sperati. Non c'è cosa più stupida del revisionismo politicamente corretto. La verità ha bisogno di sincerità.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 10 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Angelo Ricotta, nella sezione Pensieri, ha pubblicato anche:

:: Su scuola e lavoro (Pubblicato il 20/08/2018 18:24:38 - visite: 361) »

:: Meteorologia sociologica (Pubblicato il 30/07/2018 10:48:37 - visite: 142) »

:: Imprenditori e Decreto Dignità (Pubblicato il 29/07/2018 07:02:02 - visite: 136) »

:: Il mio ’68 (Pubblicato il 23/07/2018 10:29:01 - visite: 151) »

:: Falsità sul lavoro (Pubblicato il 07/07/2018 20:25:59 - visite: 137) »

:: Miseria d’élite (Pubblicato il 03/07/2018 18:09:20 - visite: 166) »

:: Il revisionismo lessicale (Pubblicato il 27/06/2018 21:19:59 - visite: 224) »

:: Guadagnarsi lo stipendio (Pubblicato il 06/06/2018 17:59:37 - visite: 151) »

:: Previsione avveratasi, purtroppo (Pubblicato il 28/05/2018 10:36:45 - visite: 283) »

:: Drogare il mondo (Pubblicato il 10/03/2018 11:39:25 - visite: 314) »