Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
Una notte magica: Presentazione il 22 settembre 2019
alle ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 399 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Sep 21 04:40:00 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Pini al vento.

di Franca Colozzo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 9 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 25/03/2018 12:44:02

Poesia scritta in segno di  protesta nei confronti dell'Amministrazione Comunale di Gaeta e allo scopo di sensibilizzare i concittadini sulla decisione di abbattere alcuni pini marittimi centenari, che si ergono nei pressi dei bastioni risalenti  alla dominazione borbonica, nel centro storico S. Erasmo. Già in passato le antiche fortificazioni, che avrebbero reso Gaeta un "unicum" nel panorama delle città storiche italiane, sono state fatte oggetto di abbattimenti massicci e insensati, all'insegna di un sogno di modernità ormai miseramente fallito.
 
 PINI AL VENTO
 
L'immagine può contenere: albero, cielo, spazio all'aperto e natura
 

 

Pini, nemici ormai,
le chiome folte
avvezze alle tempeste,
neppur la tramontana
li ha piegati.
Forse la ruspa
   avrà facile presa... 
Piangono resina
dall’alta lor bellezza
esposta all’alito
del Golfo di Gaeta,
come carezza
ora sulle cime
soffia la brezza.

 Annunciata morte, 
tra radici contorte,
avvolte in spire,
qual è la loro sorte?
Sulle antiche vestigia
il pianto posa
cascami di fogliame
per coprire ogni piaga
a loro inferta,
ogni baluardo 
è divelto ormai:
della storia non resta
più memoria.
Baluardi, sventrati
già in passato
per un sogno 
di modernità fallito,
s’apre in ferite
ché non c’è sentire
per ieri né domani.

Piangono i pini 
stille di rugiada,
piegan la chioma 
al loro ingrato fato,
han protetto dal sole 
interi nidi, 
pigolanti e famiglie,
ma l’uomo è ingrato. 
Anche gli uccelli
tacciono nel nido,
per la natura
non c’è spazio alcuno, 
dove va l’uomo 
reca sol sventura.

Parla l’albero:
Qual è la colpa mia

D’esser vecchio!
Eppure ai volatili 
ho dato sempre un tetto.
Ho visto sorgere 
albe dal mare 
e pescatori andare
in barca a pescare. 
Qual è la colpa mia ?

Volger al vento
la folta chioma
e tintinnare di pigne,
rauco e greve,
come voce che la sua fine 
annuncia a breve.”

Già dei bastioni 
lontana è la memoria,
mano pesante
infligge sempre l’uomo…
Ma del destino suo
chi si commuove?

 

 Franca Colozzo

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 9 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Franca Colozzo, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Franca Colozzo, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Destino ingrato - Sad Destiny (Pubblicato il 02/09/2019 00:40:11 - visite: 281) »

:: Del Kashmir sogno... - I dream of Kashmir ... (Pubblicato il 21/08/2019 23:59:07 - visite: 419) »

:: In fuga dai pensieri - Fleeing from thoughts (Pubblicato il 11/08/2019 07:33:32 - visite: 238) »

:: Amanti della notte (Pubblicato il 11/07/2019 23:02:45 - visite: 343) »

:: Suon di Sileno (Pubblicato il 02/07/2019 21:27:36 - visite: 295) »

:: Mute Poetry on Jerusalem - Poesia muta su Gerusalemme (Pubblicato il 30/05/2019 20:03:51 - visite: 435) »

:: Il Manifesto di Ventotene (Pubblicato il 24/05/2019 20:14:56 - visite: 317) »

:: In ricordo di mia madre - In memory of my mother (Pubblicato il 11/05/2019 23:38:28 - visite: 311) »

:: I volti della Violenza - The faces of Violence (Pubblicato il 02/05/2019 23:57:53 - visite: 513) »

:: Notre-Dame degli innocenti (Pubblicato il 22/04/2019 22:13:33 - visite: 494) »