Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
PUBBLICATA LA CLASSIFICA FINALE | e-book del Premio | Interviste ai vincitori
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 224 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Apr 10 13:33:17 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Ritorno ai lidi ameni#CherchezLaFemme

di Franca Colozzo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 9 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 01/08/2018 22:51:51


 
 
Ritorno ai lidi ameni,
a quelle anse salmastre di pensieri,
ai sogni giovanili
che ritrovo tra i ricordi di ieri.
 
Luccica il tempo,
racchiuso in cavità marine
e cerco sui fondali
vecchie memorie.
 
Una favilla con la mano colgo,
goccia di prezioso sale.
Del silenzio m’imbevo
tra voli di gabbiani.
 
Mi vesto d’alghe
e m’immergo
nelle acque incerte
del domani.
 
Dinosauri di roccia irti sul mare
delle correnti ostacolano la rotta.
Da tempeste scolpiti,
s’aprono ai venti furiosi del maestrale,
sfidano marosi verso poppa.
 
Lo scoglio s’erge solitario,
dei sauri la forma mi rammenta,
or che ritorno a navigare
sola in mezzo a questo mare.

 

 

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 9 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Franca Colozzo, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Perdersi per ritrovarsi (Pubblicato il 07/04/2019 22:50:09 - visite: 261) »

:: Bagliori di vita (Pubblicato il 30/03/2019 22:33:38 - visite: 230) »

:: Onde primaverili#poesiapoeti (Pubblicato il 21/03/2019 20:31:54 - visite: 264) »

:: Gratitudine (Pubblicato il 15/03/2019 22:30:02 - visite: 103) »

:: Proserpina (Pubblicato il 14/03/2019 23:04:48 - visite: 199) »

:: L’istruzione femminile-Female education and its cultural... (Pubblicato il 09/03/2019 10:29:52 - visite: 81) »

:: Giornata delle Donne - Women’s Day (Pubblicato il 08/03/2019 12:46:09 - visite: 237) »

:: Gocce di Primavera - Drops of Spring (Pubblicato il 05/03/2019 00:06:48 - visite: 212) »

:: The shell of Time - La valva del Tempo (Pubblicato il 02/03/2019 01:06:27 - visite: 208) »

:: Ruhun Rengi (Pubblicato il 22/02/2019 10:53:09 - visite: 376) »