Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 58 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Dec 7 18:29:27 UTC+0100 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Venezia (Venecia)

di Francesca Lo Bue
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 28/10/2019 08:24:19

Venezia

 

Pallida Venezia,

opalescenza di stelle e riverbero di plenilunio,

le tue ogive portano al delirio dell’Infinito.

Quale destino?

Il naviglio che scende nel labirinto del sangue,

lontana armonia nel suono spezzato delle acque.

C’è una lagrima di brina,

c’è Medea che chiama tra muraglie di piombo

mentre lo straniero mangia acini d’argento

negli occhi d’ambra della sera.

Spume antiche mi portano alle tue soglie

fra tabernacoli d’incenso

e incavi di mosaici incantati.

Venezia, libro di viaggi,

fra i tuoi ponti il cigno

nel ventaglio delle onde.

Venezia, sentiero di cielo,

tepore di lucignolo fra labirinti profumati di luce.

Ombra di fuoco perenne, la tua anima è rimembranza,

il tuo aroma finitudine di vita e pena purpurea.

Nelle tue maschere,

la pena ancestrale del mio viso.

 

Venecia

 

Pálida Venecia,

opalescencia de estrellas y reverberar de plenilunio,

tus ojivas se abren al delirio del infinito.

¿Cuál destino?

El bajel que desciende en el vorticar de la sangre,

lejana armonía en el sonido despedazado de las aguas.

Hay una lágrima de escarcha,

está Medea entre murallas de plomo,

mientras el extranjero bebe gotas de plata,

entre los ojos de ámbar de la tarde.

Espumas antiguas me traen a tus umbrales

entre las aras de incienso

y las honduras de los mosaicos encantados.

Venecia, libro de viajes,

entre tus puentes, el cisne

se desliza en el abanico de las ondas.

Venecia, sendero del cielo,

tibieza de candil entre laberintos perfumados de luz.

Sombra de fuego perenne, tu alma es remembranza,

tu aroma finitud de vida y pena purpúrea.

En tus máscaras,

la pena ancestral de mi rostro.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Francesca Lo Bue, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Francesca Lo Bue, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Gli uomini residui (Los hombres residuos) (Pubblicato il 05/12/2019 09:18:00 - visite: 24) »

:: Lo straniero - El extranjero (Pubblicato il 25/07/2019 15:18:54 - visite: 61) »

:: Tempo da dimenticare (Pubblicato il 28/06/2019 08:41:20 - visite: 69) »

:: L’albero rosso (El árbol rojo) (Pubblicato il 09/06/2019 09:47:25 - visite: 50) »

:: La Finestra (Per il giorno della mamma 2019) (Pubblicato il 12/05/2019 11:41:41 - visite: 82) »

:: Il Libro Vissuto (per il Maggio dei libri 2019). (Pubblicato il 09/05/2019 10:52:14 - visite: 81) »

:: Il mestiere (El oficio) Per il giorno del lavoro 2019 (Pubblicato il 01/05/2019 10:10:23 - visite: 73) »

:: Un destino (Un destino) (Pubblicato il 19/04/2019 09:44:14 - visite: 91) »

:: L’anelito (El anhelo) (Pubblicato il 10/04/2019 10:33:53 - visite: 77) »

:: L’aqua (El agua ) Per la giornata internazionale dell’acqua (Pubblicato il 24/03/2019 09:39:49 - visite: 87) »