Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
BUONA ESTATE
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Articoli
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1048 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Aug 14 21:11:17 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

¡Hasta Siempre Comandante!

Argomento: Storia

di Giorgio Mancinelli
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti gli articoli dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 28/11/2016 07:24:25

¡Hasta Siempre Comandante! (fedele a se stesso e agli ideali di libertà)

 

Se inseguire un ideale di libertà può trasformarsi in andare contro gli interessi di un intero popolo; se la rinuncia a ogni bene può trasformarsi in dispotica ostentazione; se il coraggio e/o l’alterigia di un leader che sa a quali sacrifici espone una nazione, allora Fidel Castro sì, oggi può essere considerato un despota.

Ma la storia insegna che in molti, noi tutti nel 1968, siamo stati despoti perché stavamo con Fidel, o con Nieto o con Che Guevara, nella difesa strenua di un alto ideale di libertà. Finanche quei ‘giovani americani’ che si ribellavano all’andata in guerra, per la disumana stupidità dei ‘grandi’ della terra.

Ancorché i tempi siano cambiati e la Rivoluzione Cubana si sia trasformata in una lotta per la sopravvivenza, cui è stata inevitabilmente sottoposta con la forza schiacciante di un embargo infinito, nel risvolto umbratile della storia, l’idealismo di Fidel Castro infine ha vinto.

Ha riscattato tutto ciò che è avvenuto dopo: digiuno, arsura, esproprio, violenza, ma anche rispetto, stima, fedeltà, dedizione, tenacia. La presunta supremazia degli altri non ha intaccato le ragioni di chi volente si era messo al seguito di un leader carismatico che chiamava alla lotta per la dignità.

Ma se lottare per la dignità di un intero popolo ha senso, se la libertà di una nazione è cruciale nella difesa della sua dignità, una scelta pur andava fatta, che fosse pro l’idealismo etico d’una integrità morale, o contro l’arroganza espansionistica di chi fingeva di darti una mano …

 

..anche per questo Fidel Castro è comunque un eroe del nostro tempo.

 

¡Hasta siempre Comandante!

 

Si seguir un ideal de libertad puede transformarse en ir contra los mismos intereses; si la renuncia a cada bien puede transformarse en despótica ostentación; si el ánimo e/o la altanería de un líder que sabe a cuál sacrificios expone todo un pueblo y una nación, entonces Fidel Castro sí, hoy puede ser considerado un déspota.

Pero la historia enseña que en muchos, todo nosotros en el 1968, hemos sido déspotas porque estuvimos con Fidel, o con Nieto o con Ché Guevara, en la defensa valiente de un alto ideal de libertad. Incluso aquellos 'jóvenes americanos' que se rebelaron a la ida en guerra, a la inhumana estupidez de los 'adultos' de la tierra.

Todavía ché los tiempos sean cambiados y la Revolución cubana se haya transformado en una lucha por la supervivencia, cuyo ha sido sometida inevitablemente con la fuerza aplastante de un 'embargo' infinito, en la solapa umbrátil de la historia, por fin el idealismo de Fidel Castro ha vencido.

Todo lo que ha rescatado ha ocurrido después: ayuno, quemazón, expropiación, violencia, pero también respeto, consideración, fidelidad, dedicación, tenacidad. La presunta supremacía de los otros no ha mellado las razones de quién que quiere se metió a la continuación de un líder carismático que llamó a la lucha por la dignidad.

Pero si luchar por la dignidad de todo un pueblo tiene sentido, si la libertad de una nación es crucial en la defensa de su dignidad, incluso una elección debió ser hecha, que fosos pro el idealismo ético de una integridad moral, o contra la arrogancia expansionista de quien fingió de echarte una mano…

 

.. también por éste Fidel Castro queda un héroe de nuestro tiempo.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Giorgio Mancinelli, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giorgio Mancinelli, nella sezione Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Poesia ] “Soffio di parole” … una silloge poetica di Giuseppe Greco (Pubblicato il 02/08/2020 08:48:07 - visite: 59) »

:: [ Cinema ] Al Cinema con Cineuropa News 2 (Pubblicato il 14/07/2020 16:57:03 - visite: 82) »

:: [ Cinema ] Al Cinema ... Suggerimenti e Novità (Pubblicato il 23/06/2020 03:58:46 - visite: 145) »

:: [ Cinema ] Si torna al Cinema con Cineuropa News (Pubblicato il 16/06/2020 12:02:27 - visite: 105) »

:: [ Cinema ] Giovanni Pompili - best producer on the move (Pubblicato il 13/05/2020 08:19:05 - visite: 138) »

:: [ Società ] Bla, bla, bla … ’tarocchi e taroccati’ (Pubblicato il 26/04/2020 10:28:03 - visite: 111) »

:: [ Cinema ] Al Cinema con Cineuropa News (Pubblicato il 08/04/2020 07:01:37 - visite: 134) »

:: [ Cinema ] Cineuropa News - Al Cinema x il Cinema (Pubblicato il 08/04/2020 06:40:53 - visite: 113) »

:: [ Musica ] Itaca 4et - a Progressive Album Project (Pubblicato il 25/03/2020 17:05:02 - visite: 114) »

:: [ Società ] Bla, bla, bla … ’Chi li ha visti?’ (Pubblicato il 17/03/2020 10:21:10 - visite: 142) »