:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 Un ricordo del nostro caro amico e poeta Nicola Romano
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1422 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Sep 25 02:30:43 UTC+0200 2022
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Vivi nell’inesauribile - da ’Un uomo che dorme’

di Georges Perec 

Proposta di Luc Laudja »

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 25/11/2012 13:20:58

l’indifferenza non ha inizio né fine: è uno stato immutabile, un peso, un’inerzia che nulla potrebbe far vacillare. forse ancora pervengono ai tuoi centri nervosi messaggi del mondo esterno, però nessun genere di risposta globale, tale da coinvolgere la totalità dell’organismo, sembra potersi elaborare. permangono solo i riflessi elementari: quando il semaforo è rosso non attraversi, ti ripari dal vento per accenderti una sigaretta, nelle mattine d’inverno ti copri di più, ti cambi la polo, le calze, le mutande e il maglione una volta alla settimana, le lenzuola un po’ meno di due volte al mese.

l’indifferenza dissolve il linguaggio, imbroglia i segni. sei paziente e non aspetti, sei libero e non scegli, sei disponibile e niente ti mobilita. non chiedi niente, non esigi niente, non imponi niente. senti senza mai ascoltare, vedi senza mai guardare: le crepe nei soffitti, i listelli del parquet, il disegno delle mattonelle, le rughe intorno agli occhi, gli alberi, l’acqua, le pietre, le automobili che passano, le nuvole che disegnano in cielo le loro forme di nuvole.

ora vivi nell’inesauribile.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Luc Laudja, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Luc Laudja, nella sezione Proposta_Narrativa, ha pubblicato anche:

:: Nel paese di mio padre , di Eliana Petrizzi (Pubblicato il 14/11/2012 23:35:29 - visite: 1763) »

:: da Cercando la strada , di Breyten Breytenbach (Pubblicato il 31/10/2012 20:23:31 - visite: 1065) »

:: La rosa di Paracelso , di J.Luis Borges (Pubblicato il 30/10/2012 23:26:43 - visite: 8168) »

:: I Gamuna , di Gianni Celati (Pubblicato il 29/10/2012 22:48:15 - visite: 1515) »