:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2021 [Invito a partecipare]
Premio "Il Giardino di Babuk" VII Edizione 2021: le interviste agli autori
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1134 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Jun 17 01:41:31 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Blues Di Mezza Estate

di Domenico De Ferraro
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 18/07/2009 16:18:58

BLUES DI MEZZA ESTATE


Le numerose voci del mondo , si confondono all’unisono,
grida di guerra , errando spinte da un lieto vento
giungono dentro casa portando seco l’odore del mare.
Messaggi , voci confuse e diverse, figlie della stessa notte stellata.
Lasciarsi andare alla dolcezza , sulle ali di un viaggio senza fine alla mesta melodia dell’estate, spalancare le triste finestre dell’esistenza , cielo azzurro ,calypso, nuvole e sogni.
Estate dolente , eterna , candita infanzia.
Fuggire verso l’ignoto per giungere in una nuova terra
in groppa ad un cavallo alato oltre un sogno sionista .
I miei versi improvvisati prendono vita
sopra un foglio di carta , si muovono ,ridono, copulano.
Il mare s’agita, onde enormi e ruggenti
la nave sale e scende la rotta più non trova.
Affrontando l’ignoto , mille pericoli per giungere
in luoghi sconosciuti ove parlano i cavalli e gli uomini
non son più alti d’un dito.
Ritornerò ,per esserti di nuovo accanto
dopo aver percosso tante strade in silenzio.
Ogni cosa che posseggo mi ricorda dei nostri giorni insieme
mentre guardo ballare la morte al ritmo d’una rumba.
Su una bancarella in centro ho acquistato diversi libri usati
spiriti e spettri hanno accompagnato il mio cammino
attraverso la città saccheggiata , nella calda torrida estate
mi guardo intorno in ogni piazza, vicoli e palazzi
sembra dimorarvi una identica strana follia.
Oscura ,fredda ed aspra e l’esperienza figlia della strada.
Suicida beltà impiccata ad un robusto albero.
Sull’onda dei ricordi e d’amori passati.
Canta il marinaio la sua canzone a poppa della nave
navigando all’avventura nel mare dell’ immaginario .
Portando via con se questo soffrire verso terre lontane.
Narrando di sconfitte ed errori di cose mai dette.
Il mio cuore triste sbava a poppa.
Il mio cuore coperto di trinciato.
Vola,vola mio sonetto
và su i monti, nelle valli , sulle alpi a verseggiare
in città e paesi in sobborghi in perdute periferie
colora ogni passione in blues .
Suona spiritello suona questo rap paolino .
Gitano sentimento ,amore ballerino.
Tante strade diverse.
Desideri inauditi.
Panni appesi ai fili della memoria.
Cieli notturni , coste illuminate.
Danza questa rumba nella notte dei desideri.
Ladri di sensazioni.
Sentimenti mai sepolti .
Luglio figlio della lupa.
Figlia di Roma .
Amore nel mondo .
Musica beata , regina del nostro povero canto.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Domenico De Ferraro, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Domenico De Ferraro, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Tre Canzoni Per Te (Pubblicato il 22/03/2020 15:55:37 - visite: 207) »

:: Mater Matuta (Pubblicato il 12/05/2019 18:06:14 - visite: 214) »

:: Fantarime Di Aprile Dolce Dormire (Pubblicato il 28/04/2019 18:23:30 - visite: 161) »

:: Il Senso Di Un Canto Di Aprile (Pubblicato il 17/04/2019 17:14:31 - visite: 201) »

:: Canto Funebre Di Carnevale (Pubblicato il 05/03/2019 18:54:30 - visite: 448) »

:: Ditirambo D’una Notte D’inverno (Pubblicato il 20/01/2019 19:19:07 - visite: 243) »

:: Primo Canto Di Gennaio (Pubblicato il 04/01/2019 14:20:11 - visite: 267) »

:: Verso Un Nuovo Anno (Pubblicato il 31/12/2018 19:45:54 - visite: 283) »

:: L’ode Dell’Altro Mondo (Pubblicato il 07/12/2018 22:06:45 - visite: 314) »

:: Canto Dei Goti (Pubblicato il 11/11/2018 19:50:10 - visite: 239) »