:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 2147 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Sep 23 19:22:14 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Yasin Malik_ Safar-i-Azadi (Freedom Journey)

di Franca Colozzo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 7 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 05/02/2021 00:35:12

    

 * Ma chi è Yasin Malik?

Yasin Malik (nato nel 1966) è un leader separatista del Kashmir ed ex militante che sostiene la separazione del Kashmir sia dall'India che dal Pakistan. Nel marzo 2020, Malik è stato accusato dell'omicidio di quattro membri del personale dell'aviazione indiana durante un attacco nel 1990 ed è attualmente sotto processo. Sta anche affrontando un processo per il rapimento di Rubaiyya Sayeed. Attualmente è detenuto nella prigione di Tihar. Rischia la morte, dopo il prossimo processo del 3-4 marzo. (Wikipedia)
Io personalmente l'ho definito il "Robin Hood del Kashmir", cioè un combattente per i diritti umani e la giustizia sociale. Ma sarà la storia a definirlo eroe o meno. La mia campagna segue le tante altre da me portate avanti a beneficio di alcuni eroi moderni ignorati dai più. Le mie poesie, oltre ai temi dell'amore e della natura, seguono sempre le vicende umane delle persone, spesso dai volti sconosciuti, ma che combattono per i loro diritti.
Il soggetto in questione, Yasin Malik è su Wikipedia ed esattamente là ho cercato di capire di più sul suo personaggio, identificandomi in lui e scrivendo questa poesia a mo' di dialogo tra me e la sua anima.
La mia ultima raccolta di poesie, volutamente in inglese (ma mi riprometto di farlo anche in italiano), si intitola appunto "Tempi dannati".
https://www.amazon.it/Damned-times-English-Franca-Colozzo-ebook/dp/B08FD2JNJK

 

 

* But who is Yasin Malik?

 

Yasin Malik (born 1966) is a Kashmir separatist leader and former militant who advocates for Kashmir's separation from both India and Pakistan. In March 2020, Malik was charged with the murder of four Indian Air Force personnel during an attack in 1990 and is currently on trial. He is also facing a trial for the kidnapping of Rubaiyya Sayeed. He is currently being held in Tihar Prison. He risks death after the next trial on March 3-4. (Wikipedia)
I personally have called him the "Robin Hood of Kashmir", that is, a fighter for human rights and social justice. But history will define him as a hero or not. My campaign follows the many others I have carried out for the benefit of some modern heroes ignored by most. My poems, in addition to the themes of love and nature, always follow the human events of people, often with unknown faces, but who fight for their rights.
The subject in question, Yasin Malik is on Wikipedia and exactly there I tried to understand more about his character, identifying myself with him and writing this poem as a dialogue between me and his soul.
My latest collection of poems, deliberately in English (but I plan to do it in Italian too), is called "Tempi dannati".
https://www.amazon.it/Damned-times-English-Franca-Colozzo-ebook/dp/B08FD2JNJK

 

 

 

        YASIN MALIK

Safar-i-Azadi (Freedom Journey)

 

Who are you, Yasin Malik?

Are you a killer,

a terrorist?

How many murders have you seen?

How many killings?

Young, in Srinagar you were:

a spectator of bloody hands

against poor taxi drivers.

 

Who are you, Yasin?

"Syed Salahuddin"

is my new name,

I have become a warrior,

a Mujahideen

for freedom, for J&K

I've gotten so far away.

 

“Why was your road so hard?

Why did you become a terrorist? "

"I've lost my way,

 my roots are in J&K ..."

 

Safar-i-Azadi (Freedom Journey)

calls all of you tomorrow.

Are you ready?

“Oh, this prison is too hard right now!

So cold it's for my bare skin!”

Four Indian aviators died!

Do you remember they cried?

When it happened

you lost your dreams.

Your thirst for justice

screams from the roots of terror.

How far, how sad!

Why are you in this cold prison?

 

Srinagar, January 25, 1990

under the gate of heaven

4 dead people are waiting for you.

Now the Indians want you to die.

A fighter, a terrorist for the freedom

you have become, your eyes are like

sparks of coal burning in the night

of freedom and justice.

When will the sunshine?

We are claiming your freedom,

And you?

Safar-i-Azadi (Journey of Freedom).

 

                  *

 

        YASIN MALIK

Safar-i-Azadi (Freedom Journey)

 

Chi sei, Yasin Malik?
Sei un assassino
un terrorista?
Quanti omicidi hai visto?
Quante uccisioni?
Giovane, a Srinagar eri:
uno spettatore di mani insanguinate
contro i poveri tassisti.


Chi sei Yasin?
"Syed Salahuddin"
è il mio nuovo nome,
Sono diventato un guerriero,
un Mujahideen
per la libertà, per J&K
Sono andato così lontano.

“Perché la tua strada è stata così difficile?
Perché sei diventato un terrorista? "
"Ho perso la mia strada,
le mie radici sono in J&K ..."

 

Safar-i-Azadi (Freedom Journey)
chiama tutti voi domani.
Siete pronti?
“Oh, questa prigione è troppo difficile adesso!
Così freddo è per la mia pelle nuda!"


Quattro aviatori indiani sono morti!
Ti ricordi che hanno pianto?
Quando è successo
hai perso i tuoi sogni.
La tua sete di giustizia
urla dalle radici del terrore.
Quanto lontano, quanto triste!
Perché sei in questa fredda prigione?

 

Srinagar, 25 gennaio 1990
sotto la porta del cielo
4 persone morte ti stanno aspettando.
Ora gli indiani vogliono che tu muoia.
Un combattente, un terrorista per la libertà
sei diventato, i tuoi occhi sono come
scintille di carbone che brucia nella notte
di libertà e giustizia.
Quando arriverà il sole?
Stiamo rivendicando la tua libertà,
E tu?
Safar-i-Azadi (Viaggio della libertà).

 

  


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 7 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Franca Colozzo, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Franca Colozzo, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Alla mia amica Pina - To my dear friend Pina (Pubblicato il 20/09/2021 00:28:28 - visite: 170) »

:: Non c’è ragione... There is no reason (Pubblicato il 02/09/2021 00:17:50 - visite: 160) »

:: Anthology Serbia 2021 - World Poets (Pubblicato il 01/09/2021 23:28:00 - visite: 33) »

:: Strade deserte - Deserted streets (Pubblicato il 10/08/2021 18:31:14 - visite: 224) »

:: Angoli a squadro - Squared corners (Pubblicato il 14/07/2021 19:21:03 - visite: 219) »

:: Creste su creste - Waves upon waves (Pubblicato il 18/06/2021 20:47:27 - visite: 308) »

:: Protese verso ginecei - Women on the run (Pubblicato il 09/06/2021 20:06:08 - visite: 298) »

:: Epic of Israel - Epopea di Israele *poesia riproposta (Pubblicato il 11/05/2021 11:35:38 - visite: 658) »

:: Al limitar dell’ombra - At the limit of the shadow (Pubblicato il 09/05/2021 21:25:33 - visite: 175) »

:: Sospirata Speranza - Awaited hope (Pubblicato il 03/05/2021 12:34:58 - visite: 404) »