:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 87 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Apr 20 14:24:17 UTC+0200 2024
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Intrighi a “Corte”

di Arcangelo Galante
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 22/01/2024 08:56:05

Se dal fascino assai raggiante,

a volte appare senza luce,

navigar divien eclatante,

ove la parola conduce.

 

Vocaboli, scritto e narrato,

non sono frutto di empatia,

sospetto divien malcelato,

nasconde offesa fantasia.

 

Tuoni di bugie, sol dispetti,

annullan la vera visione,

sempre nascon vari gruppetti,

or creando più confusione.

 

Il creator forse ha scordato

di adoprare l’acqua santa,

alla nascita, battezzato,

ma l’esposto sempre canta.

 

Ardua impresa, usar falsariga (*),

nel mutare scontri virtuali, 

afferrar, con calma la briga,

nell’imporre il restar uguali.

 

Sempre si sfidan le ragioni,

d’uopo viene da pensare,

stan le mete nelle prigioni,

tutta una fase da fissare.

 

Al tempo, lasciam verdetto,

se il capo prende la sua rotta,

siam sotto il medesimo tetto,

ma la tegola è già cotta.

 

 

 

(*) Foglio attraversato da marcate righe, equidistanti e parallele, da porre sotto a quello su cui si scrive, aiutando a tracciare una scrittura diritta.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Arcangelo Galante, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Arcangelo Galante, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Se il fato non vuole (Pubblicato il 07/04/2024 09:16:41 - visite: 61) »

:: Solitudine (Pubblicato il 06/04/2024 12:47:21 - visite: 40) »

:: Il pavone (Pubblicato il 12/02/2024 06:31:31 - visite: 98) »

:: Guerra e Pace (Pubblicato il 16/01/2024 07:06:20 - visite: 84) »

:: Pegaso (Pubblicato il 13/01/2024 10:37:21 - visite: 83) »

:: Godere voglio (Pubblicato il 10/01/2024 18:08:10 - visite: 121) »

:: Puffo Vanitoso (Pubblicato il 07/01/2024 10:31:50 - visite: 93) »

:: Desiderio (Pubblicato il 04/01/2024 13:28:19 - visite: 100) »

:: Latte e miele (Pubblicato il 27/12/2023 17:45:35 - visite: 124) »

:: Apocalisse (Pubblicato il 23/12/2023 09:54:24 - visite: 131) »