Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Proust N.7 - Il profumo del tempo (scarica/leggi)
 

Collana di eBook a cura di Giuliano Brenna e Roberto Maggiani

« ultimo pubblicato prec » « suc primo pubblicato »

eBook n. 190 :: Il versante vero, di Annamaria Ferramosca
LaRecherche.it [Poesia]

Invia questo eBook al tuo Kindle o a quello di un amico »

Proponi questo libro ad uno o più lettori: invia il collegamento all'eBook
http://www.larecherche.it/librolibero_ebook.asp?Id=193
Di Annamaria Ferramosca
puoi anche leggere:

Formato PDF - 1 MByte
Scarica/apri/leggi [download] »
Aperto/scaricato 274 volte

Formato EPUB - 262 KByte
Scarica/apri/leggi [download] »
Aperto/scaricato 62 volte

Formato mobi per Kindle
Invia al Kindle »
Aperto/scaricato 2 volte
Downloads totali: 338
Ultimo download:
08/07/2017 22:51:00
Data di pubblicazione:
20/10/2015 12:00:00
 
Notizie sull'eBook
(per fermare lo scorrimento posizionarsi con il mouse sulla zona gialla):

Hanno scritto, su IL VERSANTE VERO di ANNAMARIA FERRAMOSCA:

www.annamariaferramosca.it/recensioni-il-versante-vero/ 

 

# 7 commenti a questo e-book [ scrivi il tuo commento ]

 annamaria ferramosca - 24/10/2015 19:22:00 [ leggi altri commenti di annamaria ferramosca » ]

a Pierangela e Mariella (e Gabriella): felice delle vostre parole.
a presto, per scambiare ancora, annamaria ferramosca

 Mariella Bettarini - 23/10/2015 16:42:00 [ leggi altri commenti di Mariella Bettarini » ]

Carissima Annamaria,
grazie di questo tuo prezioso dono poetico, e auguri di cuore.
Con affetto, un vivo saluto anche da parte di Gabriella,

Mariella

 pierangela castagnetta - 22/10/2015 11:49:00 [ leggi altri commenti di pierangela castagnetta » ]

Grazie dell’’e-book "IL VERSANTE VERO" che ho scaricato volentieri. L’’ho trovato vario e molto interessante, entra dentro l’anima con le sue incursione nell’’Europa ed anche fuori citando popolazioni antiche in ipnotici versi. Oggi più di ieri c’’è un eccesso di scrittori e dico "eccesso" perchè il valore della scrittura, dei periodi e dei testi interi non ritengo, a mio parere, siano tutti validi ma nella scrittrice-poeta Annamaria ho trovato molto contenuto e un bel modo di scrivere che attrae. Non contano i premi o le menzioni ma ciò che l’’anima e la cultura riescono a dare. Grazie. Pierangela Castagnetta

La tua firma: pierangela castagnetta

 annamaria ferramosca - 21/10/2015 00:29:00 [ leggi altri commenti di annamaria ferramosca » ]

Due fuochi della mia scrittura sono acutamente toccati da Eugenio Nastasi, che ringrazio. sono la visione "biologica" e quella "di contemporaneità" in cui mi riconosco. E’ lo sguardo che deriva dalla consuetudine all’analisi scientifica dei fenomeni naturali, che però trova uno sbocco inevitabile nell’abbracciare ogni dimensione umana, con la sua condizione infelice nel mondo attuale e pure generatrice incessante di bellezza e di inaspettate possibili soluzioni. ma vi è molto altro in queste pagine, come del resto accade in ogni libro d’esordio, che inevitabilmente nasconde -o solo adombra-i nuclei germinativi di tanti temi futuri che hanno poi attraversato le mie successive raccolte . Chi ne fosse interessato, può visitare il sito
annamariaferramosca.it
che raccoglie, oltre alle pubblicazioni, molto del dibattito e della critica sviluppatisi negli anni.
Buone ore e buona lettura a tutti voi,
Annamaria Ferramosca

 Eugenio Nastasi - 20/10/2015 20:10:00 [ leggi altri commenti di Eugenio Nastasi » ]

Nella poesia de "il versante vero"di Annamaria Ferramosca gli aspetti moderni del nostro mondo sono presentati come la parte visibile, perchè ultima, di un processo biologico i cui successivi sviluppi non sono del tutto a noi chiari. Questa poesia ci dà una succinta storia in chiave biologica del nostro tempo, rilevata su un terreno, il Sud in molta parte, particolarmente adatto a tale ricerca perchè dotato di caratteristiche vitali estreme: è come se la nostra autrice, anche quando allarga ed esplora nuovi orizzonti, prenda sostanza e lievito dal suo Salento: qui più che altrove l’ambiente naturale agisce sugli individui nel senso di renderli assolutamente partecipi del proprio processo; qui insomma l’individuo è in grado tangibilmente di ripetere l’ontogenesi nella filogenesi. Annamaria, da poeta consapevole del suo talento, utilizza un linguaggio nè folkloristico nè apologetico, semmai un linguaggio "civile" perchè interpreta vitalmente sia l’occasionale imput del viaggio, sia l’affacciarsi dell’affetto materno come se vivesse nelle cose o nelle persone che gli occhi guardano lasciando alla metafora quel tanto di favoloso e sfuggente che serve per colorare il suo lessico.
Ne risulta uno stile e una forma individuabili, forgiati come sono in una dinamica che non avendo per fine un’oggettività ad oltranza (si pensi alla composita partitura dell’intero testo) si tengono alla larga da ogni contaminazione con la cronaca o col documentario, venendo a proiettarsi sul presente, sommando in esso concretezza e suggestione, modernità e mistero: e questo modo di fare poesia, difficile negarlo, è già consapevolezza del "contemporaneo"!

 annamaria ferramosca - 20/10/2015 20:05:00 [ leggi altri commenti di annamaria ferramosca » ]

Il mio grazie innanzitutto all’infaticabile Roberto per questo bellissimo dono. un ebook che ripropone Il Versante Vero del 1999 e mi commuove ricordare il tremore e la fortuna del mio libro d’esordio.
grazie a Nicola Romano, la cui parola incisiva ricordo bene per il Premio di Babuk, per la sua empatia nella lettura. un caro saluto a tutti voi de LaRecherche,
Annamaria Ferramosca

 Nicola Romano - 20/10/2015 08:46:00 [ leggi altri commenti di Nicola Romano » ]

Il dettato poetico de "Il versante vero" è da considerare, nel suo insieme, come un luminoso viaggio che si dipana tra i segreti della parola, tra gli spessori onirici delle sensazioni maturate su ogni versante del proprio vissuto, e tra la non facile magia della comunicazione. Annamaria Ferramosca abilmente si destreggia nei vari ambienti descritti, spesso ambienti interiori che si universalizzano attraverso un elegante e denso sistema evocativo. Lettura molto gradevole, questa!