Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
PUBBLICATA LA CLASSIFICA FINALE | e-book del Premio | Interviste ai vincitori
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Pensieri
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 63 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Apr 21 22:18:41 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

’Caro immaginar’

di Marisa Madonini
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i pensieri dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 26/03/2019 11:09:09

 

[...] Il grande Leonardo, a ben vedere, rimase per tutta la vita per più versi infantile; si dice che tutti i grandi uomini siano destinati a conservare qualcosa di infantile. Continuò a giocare anche in età adulta e questo apparve talora inquietante e incomprensibile agli occhi dei suoi contemporanei. Quando egli apprestava per certe feste di corte e solenni ricevimenti i più ingegnosi trastulli meccanici, soltanto noi ne proviamo fastidio,  noi che non vediamo volentieri il maestro impiegare la sua forza in tali futilità: quanto a lui, non pare che si occupasse malvolentieri di queste cose, perché il Vasari riferisce che ne faceva di simili anche quando nessuno gliele aveva commissionate[...] Spesso questi trastulli gli servivano per esprimere pensieri densi di contenuto

 

Da:  Sigmund Freud  'Un ricordo d'infanzia di Leonardo da Vinci',  1910


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Marisa Madonini, nella sezione Pensieri, ha pubblicato anche:

:: ...Una delle prime parole che imparò fu ’stelle’ ... (Pubblicato il 22/03/2019 11:18:52 - visite: 58) »

:: Condurre i veggenti (Pubblicato il 06/12/2018 13:44:05 - visite: 265) »

:: per non dimenticare: Hiroshima e Nagasaki (Pubblicato il 06/08/2018 13:10:58 - visite: 301) »

:: non dimentichiamo le ghinee (Pubblicato il 08/03/2015 09:28:01 - visite: 730) »

:: Debout! (Pubblicato il 19/11/2014 11:21:45 - visite: 604) »

:: senza titolo (Pubblicato il 29/10/2014 08:43:16 - visite: 504) »