Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Prosa/Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1133 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Dec 5 11:44:47 UTC+0100 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Tradita

di Maria Musik
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 09/04/2008

Se credete che la mia sia una vita comoda e tranquilla, vi sbagliate di grosso!
Oggi siete tutti portati a pensare che basti avere un lavoro ed una casa per essere felici. Ma non è così.
Non ho mai avuto problemi d’impiego o di alloggio eppure sono tremendamente infelice. Sono il tipo che tutti si permettono di schiacciare, tanto io non mi ribello. Sono lì che aspetto di soccombere sotto il peso degli altri.
Vivo da otto anni con un uomo. Quando mi scelse mi sembrò d’impazzire dalla gioia.
Non avrei mai creduto che un tipo come lui, elegante e raffinato, si potesse accorgere di me così semplice, tradizionale.
Quando mi portò a casa sua pensai di aver finalmente trovato il mio posto. Ed, invece, la mia esistenza si tramutò in un inferno.
Lo amo immensamente: quando è fra le mie braccia rabbrividisco. È fantastico rimanere unita a lui ed aderire alle linee del suo corpo così muscoloso eppure delicato. Le spalle piene, la schiena lievemente arcuata, il bacino stretto e compatto, le gambe lunghe e forti. E i suoi capelli, i suoi capelli così folti e lucenti, in cui affondare il viso.
Dio, come lo amo. Ma lui no! Lui, oramai, non si accorge nemmeno di me.
Da anni sopporto tutti i suoi tradimenti. E non crediate che si preoccupi di nascondersi. Le porta tutte in casa: bionde o brune non fa differenza purché siano giovani e belle. E quando ha finito ritorna sempre da me, come se niente fosse. Ed io, stupida, lo accolgo a braccia aperte e lascio che mi si strofini contro malgrado abbia ancora addosso il profumo dell’altra. Mi può anche mettere i piedi addosso, tanto lo lascio fare.
Ma l’altra sera ha superato ogni limite: è entrato in casa con una brunetta sofisticata che si è permessa persino di criticarmi: ”troppo bassa... mal vestita…le fantasie a fiori non sono più di moda” e lui, l’ipocrita, quasi, quasi si scusava per il suo cattivo gusto.
Ma ora basta, me ne vado. E voglio vedere se quella smorfiosa gli lascerà vedere tutte le sere quattro ore di televisione e se lo troverà così “sexi” quando gli si addormenterà addosso.

Che se lo prenda: io non lo voglio più.
Ho la mia dignità: che diamine, anche le poltrone hanno un’anima!

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Maria Musik, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Maria Musik, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: 8 dicembre del ‘65 (Pubblicato il 08/12/2018 11:16:35 - visite: 238) »

:: 25, Morta che parla (Pubblicato il 25/11/2017 19:39:29 - visite: 488) »

:: #Svegliatitalia (Pubblicato il 23/01/2016 11:52:02 - visite: 875) »

:: Natale in casa Proietti (Pubblicato il 13/12/2015 14:15:13 - visite: 500) »

:: Un amore così grande (Pubblicato il 20/06/2015 02:19:27 - visite: 1081) »

:: Postribolo inverso (Pubblicato il 17/01/2015 15:20:08 - visite: 818) »

:: Il prete. (Pubblicato il 16/11/2014 10:52:32 - visite: 859) »

:: Pasquinata di Natale a Pasquetta (Pubblicato il 21/04/2014 21:43:03 - visite: 1023) »

:: Protomoteca. Effetto notte. (Pubblicato il 06/04/2014 13:46:39 - visite: 951) »

:: y (Pubblicato il 13/03/2014 20:50:19 - visite: 889) »