Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANNIVERSARIO PROUST: 10 luglio 1871 - 10 luglio 2019
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1041 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Jul 11 14:00:35 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Sei Cento Cinquantasette

di Emilia Filocamo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 29/11/2013 12:18:24

Quell'estate volevi comprare un gazebo

da spiaggia: sotto riunire, calumet della

pace, il circo delle buone abitudini.

Tu progettavi ed io, lungo il corso

che dava sul fiume, putridume e spaccio,

cercavo le mie  stelle. Mai  ti mostravo

i fianchi speronati dal desiderio di quelle

vie appiccicate alla terra in formato

collage, mosaico di alberi giallognoli

e vecchie botteghe. Quell'Agosto,

Agosto  era caldo fino al casello

che ci inghiottiva per darci ai

monti e nella piazza antistante

il bar, cieco quanto il bastardo

di qualche facile gattaccia,

blu di divani e di insegna,

sedeva sedata dal tedio la gioventù

del Molise: giacche ed alcolici,

risa, discoteche, distanti maliarde.

Io mi sentivo sicura sui ciottoli

ripidi, autostrada di discese e

salite: una gradinata cingeva

il monumento maggiore, messo

al centro, naso quasi aquilano,

odorava di antico e guerre, di

fascismo e cannoni dimenticati

come dentiere. Quanto ho amato

quella sera d'estate nessuno potrà

mai saperlo e quanto ero certa

del mio bacino e delle cose

che per le mie gambe erano tutto.

A proposito: un giorno mi sfilarono

gli stivali verdi, quelle lucertole

tacchi e punte tonde cavesi, sono

state arrendevoli ed obbedienti

alla mano che corse esperta

ad aprirgli la bocca .

Si afflosciarono l'uno sull'altro:

svenuto il destro, il sinistro

sopportò poco il peso del primo caduto.

Allora forse mi sono ammalata,

quando trovandomi scalza sul pavimento

dei tali, ho avuto freddo. Ed il freddo

mi ha risucchiata. Giù, fino in fondo.

Un Draculino soddisfatto non ha tenuto

conto di quanto mi fosse già vicino

alle ossa con quella sola,

veloce suzione granata.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Emilia Filocamo, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Emilia Filocamo, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Due Mila e uno (Pubblicato il 15/02/2018 11:24:17 - visite: 204) »

:: Due mila (Pubblicato il 24/01/2018 11:25:01 - visite: 188) »

:: Due Mila Uno (Pubblicato il 11/09/2017 18:14:09 - visite: 271) »

:: Due mila (Pubblicato il 17/08/2017 16:19:35 - visite: 238) »

:: Mille e quarantasette (Pubblicato il 18/04/2017 17:08:32 - visite: 354) »

:: Massimiliano (Pubblicato il 12/04/2017 20:57:15 - visite: 268) »

:: Mille e quarantasei (Pubblicato il 08/03/2017 20:24:10 - visite: 285) »

:: Mille e quarantacinque (Pubblicato il 04/03/2017 14:02:59 - visite: 310) »

:: Mille e quarantaquattro (Pubblicato il 23/02/2017 17:08:49 - visite: 300) »

:: Mille e quarantatre (Pubblicato il 15/02/2017 19:31:11 - visite: 360) »