Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Prosa/Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 210 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Oct 18 18:36:26 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Genti diverse

di Franco Bonvini
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 29/12/2017 11:01:05

C’è gente che si alza prima del sole
non per veder l' aurora
e va alla fabbrichetta e lavora
e piscia nelle bottiglie.
Stacca solo per mangiare ed avere la forza di continuare
calpestando sogni
e il suo essere libero.
Per chi, a casa, ha bisogno di lui
e magari sogna una bambola.

 

C’è gente che invece non fa un niente,
metaforico
perchè magari ha ereditato la fabbrichetta
telefonino nuovo e Bmw in garage.
Paga commercialisti
e manager
e un esperto in psicologia aziendale
che faccia sentir contenti chi stacca solo per mangiare di prenderlo in quel posto
perchè loro sono l' anima della fabbrichetta
sono una grande famiglia.

 

C’è gente che raccontatutto in tv
e dice che lotta
che cambierà
e intanto studia come aumentarsi lo stipendio
chè è già dieci, venti, trenta volte più di quello della gente che stacca solo per mangiare.

C’è altra gente che non lavora
non per merito
la mattina al risveglio si trova in mezzo a una via,
arrotolato in un cartone sporco
con i vestiti che non si toglie da anni
neri per l'olio colato sull’asfalto dal motore di Bmw di gente che non fa un niente.

 

C’è gente che per dimenticare questo si beve un caffè
e ci fuma una sigaretta sopra,
ma non basta
allora si fa una canna per dimenticare,
ma non riesce
allora si prende una pasticca,
ma non riesce a dimenticare
allora si inietta qualcosa nelle vene
fin quando arriva al punto che si dimentica cosa doveva dimenticare
ma continua ancora fin quando si dimentica di essere esistito perché è morto.

 

C’è altra gente che la domenica va in chiesa
perché pensa che il Cristo nostro creatore sia giusto e buono di cuore,
e non permetterà tutto questo.
C’è gente che si pone come mediatore tra questa gente che va in chiesa, e il nostro Cristo giusto.
C’è gente che sta in istituzioni storiche di mediatori tra noi e il Cristo giusto
e si inventa una religione
e è osannata e apprezzata e venerata
quasi come se fosse essa il Cristo giusto
gli unici mediatori, quelli con il copyright,
tutti gli altri sono sbagliati.

 

Molti stanno a guardare tutto questo errore che è l’umanità,
forse piange, forse no
ma aspetta solo di morire.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Franco Bonvini, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Franco Bonvini, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: Chi non ha mai seminato un’ alborella? (Pubblicato il 01/04/2019 09:01:50 - visite: 102) »

:: La merla (Pubblicato il 28/01/2019 13:56:38 - visite: 114) »

:: Rimorsi (Pubblicato il 06/08/2018 22:33:37 - visite: 177) »

:: Storie e intrecci (Pubblicato il 06/08/2018 22:31:31 - visite: 138) »

:: Gibson (Pubblicato il 23/06/2018 12:22:58 - visite: 198) »

:: Evoluzioni (Rivista e riproposta) (Pubblicato il 28/02/2018 09:27:10 - visite: 162) »

:: Giardino segreto (Pubblicato il 07/02/2018 14:01:30 - visite: 244) »

:: Due piccole piume (Pubblicato il 18/01/2018 10:56:13 - visite: 196) »

:: L’ Eritrea (Pubblicato il 28/08/2017 10:44:29 - visite: 396) »

:: Lettera d’ amore esagerata (Pubblicato il 16/01/2017 00:46:04 - visite: 388) »