:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 196 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Mar 4 04:28:30 UTC+0100 2024
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Quello che non ti ho letto

di Dereck Louvrilanmè
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 22/11/2023 18:42:29

I

Sono un uomo fatto tra gli uomini 

finito in pasto alle note dolenti. Non suono. 

Tuttavia credo ai ritmi, alle abluzioni 

in calce alle voci; credo alle finiture 

delle cantilene; credo alle spoglie 

transitorie che mantengono la parola.  

 

II

Sono convinto che la coda, prima di sparire, 

reggeva tutto l’animale che ancora si vede

nelle trappole fotografiche. Il pollice fece meglio 

e il passaggio per oggi lo trovammo più facilmente. 

L’impugnatura divenne strumento di genere

per l’ergonomia dei caricatori: i calci partono

dalla dissoluzione delle mani tese. Adesso 

l’invocazione a te come detto.O come leggi. 

Nessun altro rifugio è più insicuro della mente.

 

III

Perciò ti scrivo da questa pagina di migrazioni: 

i periodi volano spiegando quello che possono.

Le date ormai sono vocali che ricordano poco.

Perciò scrivo non al volo e non ad ali di folla.

Fai attenzione: qual buon vento

porta quel che raccoglie ma non ritiene? 

Per tutti i corollari del mondo la perla

è il dittongo dopo la d. Rispetta il fiato 

corto: è lo scotto, il pedaggio della dedizione.

 

IV

Mi piace come ognuno viva per dire,

evade l’ascolto ma crede di sentire,

traduce in profilo il guasto della voce.

 

V

Ma perchè l’aria diffonda la corposità dei toni

è necessaria la consonante vocale.

Poi, tornando la parola, che almeno un timpano 

ci tocchi, a voler essere generosi.

 

VI

Così posati, renitenti alla stanchezza,

esprimiamo il volume incomprensibile

se non addirittura rilegato, cartonato

del bel tomo in visione. Questa che leggi

è la scrittura a vapore: puoi farci l’aerosol,

nient’altro che fumigazione.

 

VII

Infine, il bene placido dei led consente 

l’epica, indica il sentiero, perora ritorsioni.

Ecco, ripaga l’attrazione a cottimo. Ci prende 

l’incompletezza dei tronchi quando sfogliano 

per la nuova linfa: dobbiamo ancora decime

ai fogli.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Dereck Louvrilanmè, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Dereck Louvrilanmè, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Il conteggio che ci prenderà (Pubblicato il 11/02/2024 17:05:52 - visite: 77) »

:: Corre voce (Pubblicato il 31/01/2024 18:13:12 - visite: 52) »

:: Dato per Alan T. (Pubblicato il 18/01/2024 11:06:40 - visite: 64) »

:: Specchio delle mie trame (Pubblicato il 28/12/2023 10:55:36 - visite: 113) »

:: Delle paci, che si nutrono di guerre (Pubblicato il 06/11/2023 16:05:52 - visite: 180) »

:: Delle guerre, che non trovano paci (Pubblicato il 03/11/2023 15:13:04 - visite: 217) »

:: Dell’amore, che non si capisce (Pubblicato il 31/10/2023 14:43:59 - visite: 202) »

:: Dell’orgoglio, come isola (Pubblicato il 23/09/2023 18:11:47 - visite: 161) »

:: Della cura, come si diceva (Pubblicato il 20/09/2023 18:30:43 - visite: 267) »

:: Dell’alba, come ricordo (Pubblicato il 15/09/2023 17:19:44 - visite: 263) »