:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 149 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Jun 25 04:37:18 UTC+0200 2024
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Colto dal perso

di Dereck Louvrilanmè
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 04/03/2024 16:31:54

Ma che sorte hanno avuto i rematori?

Tra uno scalmo e l’altro passano barche 

con l’aria di ondate che dal molo si liberano

in sequenza nonostante l'orizzonte

si disinteressi dell’agitazione che lo sostiene.

L’orizzonte ad altezza d’uomo è una misura

insuperata. Una teoria di confine priva di prova.

Per quale fede vanno in processione le onde?

Non più brevi tronchi affusolati introdotti

a ragione di fenditure salate che il bacino

del mare esprimeva con uno splash infantile

come la quaglia nel fontanino di ghisa.

Quei cappucci bianchi sono un ordine del vento? 

Non sempre, diceva Luigi, che sempre

con “non sempre” indicava per precisione

la sua conoscenza dei mestieri di navigatore,

distrutto dal galleggiamento fra le mura

del condominio di utenze e servizi, roso lui 

dal sale involontario del fitto, seccato 

dal turismo che cala le braghe alle spalle 

del primitivo splendore, verso le coste sarde, 

volto per il dove dalla terrazza al sole. 

Adesso, nelle ville del boom sul telaio costiero 

i muscoli copiano le armature e ciò che entra 

in corpo non sempre diventa energia

stanziale o di fortuna.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Dereck Louvrilanmè, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Dereck Louvrilanmè, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Parco della vittoria (Pubblicato il 19/03/2024 12:35:08 - visite: 157) »

:: Il conteggio che ci prenderà (Pubblicato il 11/02/2024 17:05:52 - visite: 156) »

:: Corre voce (Pubblicato il 31/01/2024 18:13:12 - visite: 144) »

:: Dato per Alan T. (Pubblicato il 18/01/2024 11:06:40 - visite: 107) »

:: Specchio delle mie trame (Pubblicato il 28/12/2023 10:55:36 - visite: 176) »

:: Quello che non ti ho letto (Pubblicato il 22/11/2023 18:42:29 - visite: 294) »

:: Delle paci, che si nutrono di guerre (Pubblicato il 06/11/2023 16:05:52 - visite: 239) »

:: Delle guerre, che non trovano paci (Pubblicato il 03/11/2023 15:13:04 - visite: 316) »

:: Dell’amore, che non si capisce (Pubblicato il 31/10/2023 14:43:59 - visite: 262) »

:: Dell’orgoglio, come isola (Pubblicato il 23/09/2023 18:11:47 - visite: 229) »