:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 910 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Oct 24 18:33:33 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

L’ultimo petalo

di Alessandro Ferrari
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 01/04/2011 11:56:15

Sopra alle frontiere di questa terra
io proverò a volare.
Abbiamo già pagato quello che era pattuito.
Un movimento nella nebbia fa sussultare
il mio trepido cuore:
è la mano di un amico
o la lama del destino?

Così credevi di poter solcare il cielo
se pur privo di ali.
Ti sei attaccato ad un sogno,
come un bimbo alla madre.
E sei caduto dopo aver spinto
appena spiccato il volo.
Chissà se hai capito quel'era l'errore.
La luce che esce dai tuoi occhi
illumina la stanza
di ombre sinistre
e di gelidi rumori.
Qui tra le mani ho ancora l'ultimo petalo
frutto di sacrifici senza fine.
Voglio sapere se a qualcosa son serviti
e tra poco scioglierò questa nebbia.

Forse, ignari, ora siamo morti
o forse non siamo mai nati
ma un treno mi ha aperto la strada
questa notte.

Sopra alle frontiere di questa terra
io proverò a volare
solcando il cielo
accarezzando le nuvole
stringendo il petalo che sarà il mio cuore.


2/6/'89

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Alessandro Ferrari, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Alessandro Ferrari, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Tutti questi anni (Pubblicato il 24/07/2011 11:15:37 - visite: 1282) »

:: Una fata...una notte (Pubblicato il 07/05/2011 16:41:24 - visite: 1282) »

:: E poi (Pubblicato il 30/04/2011 23:41:37 - visite: 1065) »

:: Che cosa siamo (Pubblicato il 05/04/2011 23:58:26 - visite: 1347) »

:: Una sola bandiera (Pubblicato il 02/04/2011 00:48:46 - visite: 1175) »

:: Tramonto (Pubblicato il 01/04/2011 00:17:24 - visite: 979) »