:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1347 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Oct 22 12:55:49 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Che cosa siamo

di Alessandro Ferrari
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 4 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 05/04/2011 23:58:26

Siamo pessimi attori, pessimi registi delle nostre vite;
siamo formiche in una bottiglia, gli stessi vuoti giri,
le stesse sbagliate risposte ai problemi insoluti.
Siamo cani zoppi sulle strade tranquille che conosciamo
che ci conducono a mete incartapecorite.
E tutto quello che possiamo tramandare
la quieta rassegnazione alla vita che conduciamo.

Siamo le lettere mai spedite, mai scritte
sempre programmate.
Siamo gli affannosi conti a fine mese
sul tavolo di cucina.
E gli anni passano scanditi dai nostri
...domani...
ma il peso che ti sovrasta quello delle cose
che non hai fatto;
le rughe attorno agli occhi sono dettate
dai tramonti che non hai visto;
e le gambe sono stanche per i chilometri
che hai deciso di non percorrere.

Quante strade hai finto di non vedere,
a quante svolte della vita hai tirato dritto
per finire contro il palo del destino,
o peggio,
gi dal ponte della tristezza.
A quanti occhi hai detto addio.

Siamo scogli alla deriva, onde che non arrivano mai.
Siamo tristi bandiere senza vento,
la stessa rassegnata attesa.
Siamo comparse in cerca di una partitura
che sbaglieremo nei tempi, nei modi,
comunque.
Quello che non riusciamo a capire
come si faccia ad andare avanti.
Cosa che ci spinge a proseguire;
forse il velo che copre la finestra,
la carta che nasconde il regalo, lo sguardo giusto
che ancora non hai incrociato.
Cosa ?
E cosa siamo se non pessimi attori
sempre in disordine, sempre in ritardo
con una battuta ancora da imparare
a riprese finite.
Che cosa siamo
se non uno sguardo
che si chiude sul mondo.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 4 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Alessandro Ferrari, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa pu sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di pi vai alla pagina personale dell'autore »]

Alessandro Ferrari, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Tutti questi anni (Pubblicato il 24/07/2011 11:15:37 - visite: 1282) »

:: Una fata...una notte (Pubblicato il 07/05/2011 16:41:24 - visite: 1282) »

:: E poi (Pubblicato il 30/04/2011 23:41:37 - visite: 1065) »

:: Una sola bandiera (Pubblicato il 02/04/2011 00:48:46 - visite: 1175) »

:: L’ultimo petalo (Pubblicato il 01/04/2011 11:56:15 - visite: 911) »

:: Tramonto (Pubblicato il 01/04/2011 00:17:24 - visite: 979) »