Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
10 luglio 2020: 149 anni dalla nascita di Marcel Proust
Leggi l'Antologia proustiana 2020: Quarantena a Combray
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Articoli
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 109 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Jul 10 04:33:41 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Le voci di dentro di Eduardo De Filippo

Argomento: Letteratura

di Martina Dell’Annunziata
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti gli articoli dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 25/05/2020 16:28:56

Le voci di dentro, di Eduardo De Filippo (1948).

 

Alberto Saporito si presenta a casa dei suoi vicini, i Cimmaruta, insieme a suo fratello Carlo, accusando l’intera famiglia della morte dell’amico Aniello Amitrano. Alberto denuncia alla polizia l’atroce delitto di cui ritiene di poter fornire sicure prove: le lettere scambiate tra Amitrano e Matilda Cimmaruta, una camicia insanguinata ed una scarpa sarebbero state accuratamente nascoste dietro una vecchia credenza.

Improvvisamente rinsavito, Alberto si rende conto di aver sognato l’assassinio e di non essere neppure certo del suo sogno; tuttavia, sebbene ritiri la denuncia, uno ad uno i membri della famiglia Cimmaruta gli fanno visita, accusandosi reciprocamente del delitto.

Inserita nella Cantata dei giorni dispari, Le voci di dentro indaga la difficile, quasi impossibile, costruzione di un’autentica relazione fra gli esseri umani, pronti ad uccidere e tradire gli affetti più cari pur di salvare se stessi.  

“Sono assai i morti, più i morti che i vivi”, dice Alberto Saporito a Pasquale Cimmaruta: morti fra i vivi, infatti, sono coloro che non prestano ascolto a quella scomoda “voce di dentro” che è la voce della coscienza. Il discorso interiore – “il dialogo silenzioso che l’anima svolge con se stessa” (Platone, Sofista) - è ciò su cui si fonda ogni discorso esteriore, ciò che rende possibile l’esistenza di una comunità umana, sembra voler dire, quasi platonicamente, Eduardo.

 Il silenzio, allora, è l’altro protagonista della commedia, impersonato dall’enigmatico e stravagante Zì Michele, o’ sparavierze. Chiusosi in un mutismo irrevocabile, Zì Michele “non parla, perché non vuole parlare”, vive isolato in una sorta di palafitta di legno nel deposito di sedie dei fratelli Saporito e si esprime soltanto attraverso un particolarissimo codice segnaletico, ossia lanciando granate, botte e girandole, convinto che solo la "verde" morte, quando arriva, dia il via libera.

Una segreta fratellanza lega Zì Michele ad un personaggio uscito dalla penna di Calvino, il signor Palomar. Come o’ sparavierze, il signor Palomar, uomo taciturno di temperamento contemplativo, rivendica il primato dell’arte del tacere sull’arte del dire. “In un’epoca e in un paese in cui tutti si fanno in quattro per proclamare opinioni o giudizi, il signor Palomar ha preso l’abitudine di mordersi la lingua tre volte prima di fare qualsiasi affermazione” (Italo Calvino, Palomar).

Pur passando settimane e mesi interi senza proferire parola, Palomar però ci avverte: anche il tacere può essere una colpa in tempi di generale silenzio.

 

***

MD


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Martina Dell’Annunziata, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Martina Dell’Annunziata, nella sezione Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Cinema ] The Imitation game: l’omaggio ad Alan Turing (Pubblicato il 30/06/2020 11:48:09 - visite: 27) »

:: [ Cinema ] Diario di un maestro di Vittorio De Seta (Pubblicato il 11/06/2020 15:52:35 - visite: 123) »

:: [ Cinema ] Prova d’orchestra di Federico Fellini (Pubblicato il 05/06/2020 19:18:05 - visite: 102) »

:: [ Cinema ] Favolette e Favolacce (Pubblicato il 17/05/2020 22:47:22 - visite: 275) »

:: [ Letteratura ] La sindorme di Oderisi da Gubbio (Pubblicato il 29/03/2020 15:13:56 - visite: 121) »

:: [ Letteratura ] Come quei che porta il lume dietro e sé non giova (Pubblicato il 27/03/2020 16:44:31 - visite: 226) »

:: [ Arte ] Il maledetto Modigliani (Pubblicato il 25/01/2020 15:42:33 - visite: 330) »

:: [ Poesia ] Piste ulteriori per oggetti dirottati di P. P. Del Giudice (Pubblicato il 28/10/2019 13:23:57 - visite: 635) »

:: [ Filosofia ] Un’autobiografia in forma di critica (Pubblicato il 24/08/2019 18:59:31 - visite: 309) »

:: [ Arte ] Ancora vita. La pittura di Giorgio Morandi (Pubblicato il 01/07/2019 20:41:11 - visite: 264) »