:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 classifica e vincitori del Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Uomo, Dio, Big Bang: frammenti di conoscenza

Argomento: Filosofia/Scienza

di guido brunetti
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti gli articoli dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 27/02/2022 15:35:33

 

Guido Brunetti

Uomo, Dio, Big Bang: frammenti di conoscenza

 

    L'uomo.

   Un ramicello fra i tanti nel cespuglio dell'esistenza. Un vivente la cui mente, secondo alcuni scienziati, non è che la "variazione della mente degli animali.

 

   Ci chiediamo, tuttavia, come sia possibile che questo esemplare di grande mediocrità possa risultare "ineguagliato" nell'universo.

 

    Dio.

    Celebre è la scommessa di Pascal sull'esistenza di Dio.

   Scommettere sull'esistenza di Dio- afferma il filosofo-matematico- in base al concetto che c'è tutto da guadagnare e niente da perdere.

   C' è uguale probabilità di vincita e di perdita. Ci conviene allora credere sull'esistenza di Dio.

   

   In realtà, l'esitenza di Dio resta al di là della scienza, la quale non può provare e affermare l'esistenza di Dio né negarla.

 

   Anche l'ipotesi quantistica, secondo cui  l'universo sia nato dal Big Bang, la grande esplosione da cui prese inizio il mondo circa 13,8 miliardi di anni fa, non potrà mai essere indagata scientificamente.

 

   A questo punto, dobbiamo porci alcune domande: come è nato il Big Bang? E che cosa c'era prima? Che cosa ha causato l' immane esplosione? Non lo sappiamo, né forse lo sapremo mai. Sono e resteranno sempre un mistero.

 

   L'ipotesi Dio e l'ipotesi  quantistica quindi non possono essere provate secondo il metodo scientifico.

 

   Sta di fatto che l'ipotesi Dio non è più azzardata dell'ipotesi quantistica.

   Rimane il metodo della probabilità, dell'incertezza, il quale fa rientrare in gioco sia l'ipotesi Dio sia l'ipotesi quantistica.

 

   Anche la teoria di Jacques Monod che respinge ogni fede in Dio come assurda e riconduce tutto il mondo a prodotto di errori casuali e della necessità si dimostra priva di sicura base scientifica. Quello di "caso" è un concetto troppo generico.    Autorevoli studiosi hanno contestato che l'uomo sia un prodotto di errori o del caso. Oltre tutto, l'evoluzionismo descrive processi biologici. Non riesce a spiegare l'origine e la natura interiore, l'essenza dell'uomo.

  

   Scienza e fede sono due domini, due fondamentali aspetti del sapere umano, i quali non sono "irriducibilmente contrapposti e autoescludendosi" (Volpi).

  

   L'uomo non consiste tutto nella sua realtà materiale, c'è un'altra dimensione, spirituale, trascendente, religiosa che fa parte della natura umana. E' una scoperta che consiste in qualcosa che nessuna scoperta neuroscientifica o biologica sarà "mai capace" di spiegare.

   la grandezza dell'essere umano sta nella sua mente, che ha una dimensione trascendente, che è il "vertice" del "Sapiens", il punto più alto del suo essere. Nessun altro vivente ha questa capacità, la quale rappresenta l'aspetto, l'esigenza fondamentale dell'uomo.

  

   La mente umana pertanto non è una "variante" della mente animale. E' un'altra mente. E' pensiero, pensiero astratto, pensiero simbolico. E' coscienza. E' interiorità. E' linguaggio. E' capacità di immaginare e sostenere l'idea di Dio e di vedere nell'universo la sua mano creatrice.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore guido brunetti, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

guido brunetti, nella sezione Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Scienza ] L’ombra più dolce. Il cane Kimi (Pubblicato il 30/11/2021 11:52:13 - visite: 167) »

:: [ Letteratura ] Frammenti di letteratura: i grandi autori (Pubblicato il 27/03/2021 09:41:59 - visite: 207) »

:: [ Scienza ] Tradotta in francese la biografia di Guido Brunetti (Pubblicato il 27/02/2021 17:59:26 - visite: 273) »

:: [ Scienza ] Moralità e coscienza nell’ uomo e negli animali (Pubblicato il 09/01/2021 09:07:25 - visite: 236) »

:: [ Filosofia/Scienza ] Saggezza, interiorità e cura dei disturbi psichiatrici (Pubblicato il 02/12/2020 12:40:35 - visite: 234) »

:: [ Filosofia/Scienza ] Riflessioni sulla condizione umana (Pubblicato il 30/11/2020 18:09:39 - visite: 200) »

:: [ Letteratura ] La donna angelicata (Pubblicato il 28/11/2020 09:14:01 - visite: 453) »

:: [ Filosofia/Scienza ] Una postmodernità misologa (Pubblicato il 16/11/2020 18:25:50 - visite: 228) »

:: [ Scienza ] Guido Brunetti autore di neuroscienze (Pubblicato il 14/11/2020 17:47:20 - visite: 1118) »