Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 38 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Feb 18 17:32:58 UTC+0100 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Il nulla

di Stefano Verrengia
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 10/02/2019 15:32:45

IL NULLA

 
Lì dove mi giro,
il Nulla. 
In una culla piangente 
che ancora incosciente
non sa che 
il peggior pianto è silenzioso, 
il Nulla. 
Nell'amoroso bacio 
di due teschi innamorati, 
nelle vele lontane 
sui fiati oceanici, 
il Nulla. 
E pensare che un tempo, 
animo mio, 
ogni verso era una droga, 
ogni strofa un'estasi
e fra due morbidi versi
penzolavano i fulmini. 
Ma ora siamo inciampati 
in questa pozzanghera
di fanghiglia e vermi, 
la nostra chiglia 
sì è incagliata 
fra questi scogli 
e nei brogli di questa 
rete siamo finiti, 
pesci senza speranza, 
danza senza musica. 
E lì dove si nasconde il vero, 
nel nero sussurro del silenzio, 
o nelle feste sgargianti 
fra seni e sorrisi violenti
l'ho trovato: 
il Nulla.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Stefano Verrengia, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Carezza (Pubblicato il 19/02/2019 20:46:07 - visite: 22) »

:: De profundis clamavi (Pubblicato il 15/02/2019 10:49:41 - visite: 48) »

:: Confutatis Maledictis (Pubblicato il 14/02/2019 09:26:57 - visite: 48) »

:: Una poesia qualunque. (Pubblicato il 13/02/2019 11:40:07 - visite: 35) »

:: Alla Notte (Pubblicato il 07/02/2019 09:33:55 - visite: 50) »

:: Estate (Pubblicato il 02/02/2019 16:11:42 - visite: 52) »

:: Mirabilia (Pubblicato il 29/01/2019 11:58:36 - visite: 55) »

:: Pasqua a Dachau (Pubblicato il 26/01/2019 13:14:57 - visite: 64) »

:: Il silenzio del mattino (Pubblicato il 25/01/2019 15:04:04 - visite: 51) »

:: Tramonto nella tempesta. (Pubblicato il 23/01/2019 20:02:25 - visite: 68) »